Univergomma acquisisce la maggioranza di Max Tyre

Mercoledi 05 dicembre
immagine: 

A novembre 2018 si è conclusa l’operazione tra Univergomma e Max Tyre finalizzata ad un rafforzamento della compagine societaria del distributore capitolino. Univergomma, in accordo con i fondatori di Max Tyre, ha rafforzato la vincente governance del management e degli azionisti attraverso l’acquisto di una maggioranza delle quote della stessa società.

Max Tyre, fondata nel 2009 da un gruppo di imprenditori con consolidata esperienza nel settore, è riconosciuta dagli operatori specializzati come uno dei principali player del centro Italia nella vendita e distribuzione di pneumatici vettura, agricoltura, industriale, autocarro e moto. La consolidata partnership con alcuni dei principali produttori di pneumatici, tra cui  Michelin, Continental, Goodyear, Bridgestone oltre ad Hankook, Pirelli, Cooper, Petlas, Mitas e Nexen, conferma la strategia improntata sulla crescita della società.

Uno dei principali obiettivi di questa operazione è continuare a consolidare la propria presenza nelle regioni di Lazio, Umbria, Abruzzo, Campania e Calabria, aumentando la gamma di  prodotti, la competitività e disponibilità di pneumatici e dei servizi accessori.

Il principale focus del piano industriale di Max Tyre, grazie al supporto di Univergomma, sarà dedicato all’espansione della propria rete commerciale in nuove aree geografiche, ad oggi servite solo marginalmente, e all’ampliamento della propria gamma prodotti anche con nuovi marchi in esclusiva. Il consolidato team di manager (nonché azionisti) di Max Tyre, composto da Antonio Medori (CEO), Massimo Maurizi, Ruggero Pagnotta e Dino Chiani continuerà ad operare in completa autonomia, ricoprendo ruoli chiave all’interno della stessa società supportati da Francesco Giordano come Responsabile sviluppo area Sud- Italia.

“Con questa operazione straordinaria, confermiamo la nostra volontà a perseguire la consolidata visione glocal di Univergomma inserita in una complessiva strategia di crescita a livello locale e globale, valorizzando così le capacità di aziende fortemente radicate in una o più aree territoriali e mirando ad accrescerne il loro potenziale”, commenta la famiglia Peccia, azionista di Univergomma SpA.